Nuova Acropoli e Unicef

 

Nei giorni 14 e 15 Aprile 2007 i volontari di Nuova AcropoliL’Aquila sono scesi in piazza affiancando i giovani dell’Unicef e della Croce Rossa per aiutare a raccogliere firme per la campagna “Uniti per i bambini, Uniti contro l’AIDS”.

 

Questa iniziativa è stata portata avanti in tutte le principali piazze italiane per chiedere al Governo il rispetto degli impegni presi in materia di HIV/AIDS con un’attenzione particolare all’infanzia.<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

 

I punti principali della richiesta sono:

 

-Adempimento degli obblighi internazionali in materia di HIV/AIDS

-Assegnazione di almeno il 20% delle risorse destinate alla prevenzione e cura

-Sensibilizzazione permanente degli Adolescenti e loro partecipazione alle campagne

-Assicurazione di maggiori risorse alla ricerca per la scoperta di un vaccino e per la produzione di strumenti diagnostici e di medicinali pediatrici più efficaci ed economici per i bambini sieropositivi.

A L’Aquila eravamo presenti nel cuore della città e in tre centri commerciali.

 

 

 

Con questa attività rinsaldiamo la proficua e duratura collaborazione con l’UNICEF che ci vede impegnati anche in altre campagne come:  “Adotta una Pigotta”. Nel periodo natalizio i volontari di Nuova Acropoli partecipano al progetto, realizzando simpatiche bambole in pezza, ognuna delle quali garantisce l'acquisto di vaccini per i bambini dei paesi poveri.<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

 

 

 

 

Anche in questa occasione Nuova Acropoli ha voluto dare il suo contributo attivo alla lotta contro l'indifferenza e l'ignoranza su una problematica che affligge, purtroppo, anche i giovani italiani.  

Già da molti anni l'associazione organizza iniziative a favore dell’infanzia e dell’adolescenza, nella convinzione che queste età vadano tutelate ed accompagnate nella crescita da adulti che trasmettano, con il loro esempio, valori di etica civile e solidarietà in coloro che saranno i cittadini di domani.

 

 

Gli incontri di Nuova Acropoli dedicati all’infanzia ed all'adolescenza hanno avuto inizio nel 2001.

Ricordiamo alcuni illustri personaggi che hanno messo a disposizione la loro preziosa professionalità:

Simonetta Matone, pubblico ministero al Tribunale per i minori di Roma

Francesco Bruno, criminologo- docente di Psicopatologia forense all’Università di Roma

Nino Marazzita, avvocato penalista

Maria Pia Cavalieri, docente dell’Università dell’Aquila

Rita Roncone, docente dell’Università dell’Aquila

Roberto Montebovi, membro della Direzione Attività Culturali e di Comunicazione dell' UNICEF Italia

Giovanni Bollea, neuropsichiatra infantile

Padre Quirino Salomone

Nessia Laniado, scrittrice

Angelo De Nicola, caporedattore a L'Aquila de "Il Messaggero".

 

Ogni attività che Nuova Acropoli organizza da 50 anni in 60 paesi nel mondo ha una valenza doppia: quella di essere utile e quella di educare i giovani ad un volontariato cosciente, libera espressione di uno stile di vita basato su profonde convinzioni, scaturite dalla pratica della filosofia.