ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI DI L'AQUILA

 

 Quali sono gli eventi che hanno portato alla nascita della città de L’Aquila? Quali sono i mezzi per poter ricostruire la sua storia? A queste domande ha risposto il professor Fabio Redi, docente di Archeologia medievale dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Nel primo incontro del ciclo di conferenze, tenute presso il Centro di aggregazione Kairos gestito da Nuova Acropoli, “L’Aquila sulla via della storia” dal titolo “L’Aquila da città di carta a città di pietra” i molti intervenuti hanno ripercorso con l’immaginazione le vicende aquilane dal periodo antico a quello medievale. Dai Longobardi fino ai tempi di Celestino V, L’Aquila, terra di confine e punto strategico difensivo, è stata protagonista delle vicende politiche, economiche e culturali dando vita nella realtà ai sogni dei grandi della storia.

Insieme all’Architetto Marcello Pezzuti, noto studioso delle origini della nostra terra, abbiamo riscoperto i miti delle fondazioni della città dell’Aquila antecedenti a quella più famosa attribuita alla casata Sveva.

L’incontro, dal titolo “L’Aquila nel corso della Storia”, ha permesso ai tanti aquilani presenti non solo di alimentare il sano orgoglio di far parte di questa comunità ma anche di conoscere un pò di più le proprie radici. Abbiamo potuto verificare l’evoluzione della città attraverso i monumenti storici:

  • La chiesa di Santa Maria Paganica, con la sua torre di natura difensiva secondo alcuni il risultato dell’ampliamento di una piccola chiesa;
  • il Torrione, ciò che rimane di un acquedotto romano;
  • La chiesa di San Flaviano, secondo le ipotesi correnti, prima parte delle mura di cinta e poi chiesa.

                Motivi in più per essere fieri delle nostre origini!

 

NON PERDETE GLI ULTIMI DUE INCONTRI