<typohead type="3" align="center">Esercitazione di discesa in corda doppia </typohead>

<typohead type="3" align="center">e primo soccorso per i nuovi aspiranti </typohead>

<typohead type="3" align="center">volontari di Nuova Acropoli Verona</typohead>

 

un momento della discesa in corda doppia

Domenica 19 novembre, Nuova Acropoli Verona ha organizzato per i corsisti dell’XI corso di Formazione nella Protezione Civile la prima esercitazione pratica all’aria aperta.

 

Nodi, corde e imbraghi sono stati al centro dell’attenzione. I partecipanti, con una sana tensione e concentrazione, hanno affrontato la loro prima prova di discesa in corda doppia lungo la parete di roccia, attrezzata ad hoc per la giornata: per chi ha fatto questa esperienza per la prima volta c’è stato un po’ di timore iniziale.  “Chissà se ce la farò?” o “io di lì non scendo!”: sono stati alcuni dei commenti.  Alla fine però tutti sono riusciti a superarsi  con grande soddisfazione.

 

 

 

 

applicare le tecniche imparate

Poi i corsisti si sono cimentati nelle tecniche usate per “armare” la parete, ossia fissare in sicurezza la corda alla roccia, con l’impiego di nodi e moschettoni. Stavolta, con i piedi per terra, senza l’incertezza nel penzolare attaccati ad una corda,  hanno potuto apprendere e applicare le tecniche con calma provando più volte la validità degli strumenti usati.

 

esercitazione di primo soccorso

Ha concluso la giornata un’esercitazione di primo soccorso, un po' particolare. Gli aspiranti volontari sono dovuti intervenire per un infortunio in montagna, avendo a disposizione soltanto una piccola cassetta di primo soccorso e ciò che si può trovare in natura.  Sono state eseguiti con successo tutte le operazioni necessarie per i metodi per steccare un arto dell' infortunato utilizzando materiali di fortuna.

 

 L’esercitazione è stata molto istruttiva: si è imparato tanto e l'allegria generale ha dato la giusta energia per trascorre la giornata in modo positivo.

foto di gruppo