Memorial Salvo Failla Motor-show

Il 30 settembre si è svolto a Floridia, nell’ampia piazza Caduti di Nassirya, il secondo “Memorial Salvo Failla Motor Show”.

La manifestazione è stata organizzata dal fratello del giovane Salvo Failla, motociclista floridiano che lo scorso anno ha tragicamente perso la vita.

A rendergli onore erano presenti decine di club e associazioni motociclistiche e automobilistiche. Dunque tra Ducati e Ferrari, Go-kart e mini moto, vespe e 500, tuning-car e macchine d’epoca, aerei e macchine da modellismo e motocross spiccavano anche i mezzi e i volontari della filiale floridiana di Nuova Acropoli.

Il loro compito, però, era ben diverso dalla semplice dimostrazione in piazza o dal semplice ruolo di spettatori.

 

A inizio giornata, infatti, due volontari con la jeep dell’associazione, hanno fatto da apri fila ad un prototipo e al club Ferrari, che con le sue ben trenta vetture ha sfilato per le strade del paese. La prima tappa è stata la piazza centrale di Floridia, dove il sindaco e numerosa gente aspettava di poter ammirare le costose automobili, per poi procedere diretti verso la piazza Caduti di Nassirya dove la manifestazione aveva già vivamente preso inizio.

 

 La seconda parte del servizio, invece, ha visto i nostri volontari suddivisi in squadre e dislocati lungo la piazza in modo da poter prestare servizio antincendio durante le dimostrazioni di go-kart, mini moto e macchine da rally in una delle piste allestite per l’occasione sulla piazza. Muniti, quindi di estintori, maschere antifumo e caschetti di sicurezza e disposti in modo studiato sulla piazza, il loro compito è stato quello di intervenire tempestivamente in caso di incendio.

 

Fortunatamente , la giornata, caratterizzata da un sole di fine settembre a dir poco estivo, è filata liscia sotto gli occhi dei nostri volontari, e tutte le dimostrazioni e gare si sono svolte serenamente senza che da parte loro sia stato effettuato nessun intervento.

Alla fine della giornata, però, al rientro a casa potevano ritenersi ancora una volta soddisfatti di aver comunque reso più sicura la scena di una manifestazione che ha attirato a se numerosissima gente appassionata ai motori o, semplicemente, desiderosa di trascorrere una domenica diversa insieme alla propria famiglia.