Campagna AIB 2007 - Roma

Si è conclusa il 30 settembre la campagna di antincendio boschivo svolta in collaborazione con la Regione Lazio, che ci ha visto coinvolti dal mese di giugno.

E’ stata un’estate caratterizzata dalle alte temperature e di questo ne ha sofferto la natura, che in pochi mesi è stata divorata dalle fiamme.

La nostra presenza è, come ogni anno, molto importante, tutti i sabati e domeniche da giugno a settembre, noi eravamo lì, nelle campagne che circondano Roma, tra via Aurelia e via Boccea, a monitorare il territorio e in caso di incendio, ad intervenire nello spegnimento e nella bonifica.

Durante la campagna di antincendio boschivo abbiamo svolto trentuno turni, dove i volontari di Nuova Acropoli si sono alternati, mettendo a disposizione il loro tempo al servizio della salvaguardia della natura.

Ogni turno era composto da quattro volontari, alcuni con più esperienza, altri con meno, che si sono trovati ad affrontare un incendio, superando le paure, la stanchezza e mettendo in pratica tutto quello che fino al giorno prima si era appreso in aula e durante le esercitazioni.

Ogni volontario aveva un suo ruolo, coordinato dal caposquadra, e ciò ha permesso alla squadra di operare sempre con armonia, equilibrio ed efficacia.

Una funzione molto importante che svolgiamo è l’avvistamento, dove in punti strategici, i volontari con l’ausilio dei binocoli controllano il territorio e nel caso si avvisti del fumo derivante da incendio, localizzarlo, segnalarlo alla sala operativa della regione Lazio e successivamente dirigersi sul luogo per iniziare le operazioni di spegnimento, se è di modeste proporzioni, in caso contrario si richiede l’intervento dei Vigili del Fuoco, con i quali collaboriamo.  

Di incendi ce ne sono stati molti (ventuno interventi), la nostra presenza direttamente sul posto è stata fondamentale al fine di intervenire entro breve tempo nel circoscrivere l’incendio, perché ogni minuto che passa è tempo che toglie la vita ad una foglia, ad un albero… a un bosco!