Nuova Acropoli Verona espone al Job

 

Da un anno, la filiale di Nuova Acropoli di Verona collabora con il Centro Servizio per il Volontariato al progetto GiòinVolo, per la promozione del volontariato tra i giovani. Molte sono state le attività svolte assieme ad altre associazioni della provincia di Verona, che hanno preso parte a questo progetto. Ultima attività di promozione è stata una esposizione delle associazioni alla Fiera di Verona, sede del famoso Job&Orienta. Il Job è la rassegna dell’orientamento scolastico e lavorativo, rivolta ai giovani delle scuole medie, superiori e delle università, che si tiene alla fiera di Verona ogni anno, l’ultimo weekend di novembre. Quale occasione migliore per la filiale scaligera di proporre le proprie attività e per far conoscere la vita dell’associazione, visto l’elevato numero di ragazzi che affollano i padiglioni? Insieme a scuole, agenzie di collocamento, circoli per il tempo libero, associazioni di volontariato e molto altro ancora, i volontari di Nuova Acropoli Verona hanno esposto il loro materiale, nello stand organizzato dal Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Verona, che sta collaborando intensamente per la diffusione delle attività di volontariato su tutto il territorio veronese.

Per attirare i ragazzi e soprattutto per potersi distinguere tra le innumerevoli proposte che bombardavano il visitatore, i volontari hanno studiato un sistema accattivante per promuovere l’associazione: oltre ad uno stand colorato e ricco d’immagini, a varie foto dimostrative delle attività e ad una consistente distribuzione di materiale informativo, sono stati preparati dei giochi sul tema del volontariato da proporre ai giovani. Inizialmente restii, bastava catturare la loro attenzione ed il gioco era fatto, è proprio il caso di dirlo: per vincere il premio, in molti si sono cimentati in rebus, cruciverba, indovinelli, dimostrando che basta poco per mettersi alla prova e per divertirsi.

Il Job è certamente una buona occasione per farsi conoscere a chi, pur avendo moltissima buona volontà, non trova l’occasione o il modo per impiegarla attivamente. Speriamo quindi che, anche grazie a quest’attività, siano sempre di più quelli che desiderano collaborare per costruire un mondo migliore.