IV ESERCITAZIONE REGIONALE DI PROTEZIONE CIVILE

            Con le loro tute rosse hanno animato la città di Floridia allestendo un’esercitazione che ha voluto testare le effettive capacità pratiche ed operative dell’area di volontariato di Nuova Acropoli.<?xml:namespace prefix = o ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:office" />

I risultati di questa quarta edizione dell’esercitazione regionale di protezione civile hanno dimostrato la grande preparazione tecnica dei numerosissimi volontari chiamati a raccolta che hanno allestito in pochissime ore un campo d’accoglienza in grado di fornire servizi efficienti in una simulata situazione di emergenza.

 

            La simulazione, che ha raccolto 100 volontari di Nuova Acropoli, è partita da Siracusa sabato pomeriggio con una colonna mobile.

I volontari nell’arco di poche ore hanno disposto, in un’area di Floridia, un campo composto da una decina di tende, una sala radio e segreteria, un’area mensa ed una cucina in grado di fornire sostegno ad oltre un centinaio di persone.

 

La situazione ha testato la velocità e la funzionalità dell’Area di Protezione Civile di Nuova Acropoli anche con simulazioni di interventi nel settore del primo soccorso e del soccorso tecnico. Le esercitazioni hanno permesso di verificare la qualità dei servizi prestati in situazioni di emergenza.

 

Soprattutto la giornata di domenica è stata espressamente dedicata a queste iniziative che coronavano anche la formazione di circa trenta nuovi volontari che, dalle filiali di Nuova Acropoli di Siracusa, Floridia, Avola e Catania, hanno portato a compimento il corso di preparazione al “mestiere” di volontario in protezione civile.

La simulazione più particolare, aperta al pubblico dei visitatori che ha voluto sbirciare nella struttura del campo, ha visto in azione numerosi volontari che hanno raggiunto dei malcapitati in zone impervie, recuperandoli anche con l’aiuto di unità cinofile.

 

Alla cerimonia finale, in cui sono stati anche consegnati attestati formativi ai trenta nuovi volontari, hanno preso parte non solo i familiari degli stessi giovani, ma anche rappresentanti del Dipartimento regionale di Protezione Civile, Chicco Alfano e  Giuseppe Latina, e l’Assessore provinciale allo stesso settore, Paolo Uccello, che hanno sottolineato l’enorme funzionalità di un servizio di volontariato valido e competente.

Erano presenti alla giornata conclusiva, anche le altre associazioni siracusane di protezione civile AVCS e ROSS.

L’aspetto formativo, prerogativa dell’Area di Ecologia e Protezione Civile di Nuova Acropoli, è stato sicuramente la chiave di volta nella qualificazione dei suoi volontari che, insieme alla gioia e al desiderio di aiutare, hanno evidenziato come la professionalità dell’intervento faccia la differenza tra un’opera qualificata ed una azione, magari generosa ma non efficace.

 

 

L’impegno del volontariato di Nuova Acropoli scenderà in campo tra poche settimane quando, per il diciottesimo anno consecutivo, si svolgerà la nuova edizione dell’“Operazione Nettuno”, il tradizionale servizio di soccorso sulle spiagge del siracusano.